Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere un'ottima esperienza sul nostro sito.
Cliccando OK ci confermi che sei d'accordo OK APPROFONDISCI
Scarica ora la nostra App.
Avrai assistenza immediata!

ENAC: Eruzione Vulcano in Islanda. CONFERMATI I DIRITTI DEI PASSEGGERI
Negli ultimi giorni si sono susseguite informazioni estremamente contrastanti sulle sorti di tutti quei passeggeri che hanno visto il loro volo cancellato a causa delle ceneri rilasciate da parte del vulcano dal vulcano Fimmvorduhals in Islanda.
Nonostante in una intervista telefonica al TG 24 Sky il presidente dell’ENAC aveva fatto intuire che i biglietti non utilizzati non sarebbero stati rimborsati, a seguito dell’evidente malinteso con comunicazione del 16 aprile u.s. l´ENAC ha confermato che con riferimento alle numerose cancellazioni dei voli conseguenti al fenomeno atmosferico delle ceneri vulcaniche attualmente in corso, secondo la normativa comunitaria in vigore (Regolamento (CE) 261/2004) così come riportata nella pubblicazione Enac “Carta dei diritti del Passeggero”, a tutela dei diritti del passeggero è previsto che in caso di cancellazione del volo la compagnia aerea dovrà necessariamente offrire ai passeggeri:
• la scelta tra il rimborso del prezzo del biglietto per la parte del viaggio non effettuata oppure l’imbarco su un volo alternativo il prima possibile o in una data successiva più conveniente per il passeggero stesso. Nel caso in cui la compagnia offra in alternativa al rimborso del prezzo del biglietto un voucher, la relativa accettazione rimane nell’esclusiva facoltà del passeggero;
• l’assistenza nel caso in cui il passeggero scelga l’imbarco su un volo alternativo il prima possibile. Nel periodo di attesa il passeggero ha diritto a ricevere: pasti, bevande, adeguata sistemazione alberghiera, trasferimenti da e per l’aeroporto, due chiamate telefoniche.
• Ovviamente, in ossequio alla normativa comunitaria trattandosi di cancellazioni derivanti da circostanze eccezionali il passeggero non avrà diritto invece alla compensazione pecuniaria e ad eventuali risarcimenti danni.
PACCHETTI TURISTICI
Se non si viaggia in gruppo, per la mancata partenza valgono le informazioni a seguire. Per il mancato ritorno, se è difficile o impossibile contattare il tour operator e/o l’agenzia di viaggi, ci si dovrà rivolgere alla compagnia aerea facendo valere i diritti di cui sopra.
Se si è in gruppo è necessario rivolgersi al tour operator o all’agenzia di viaggi.
Se il consumatore non è ancora partito, ha diritto a una di queste opzioni:
– usufruire di un altro pacchetto di qualità equivalente o superiore senza supplementi di prezzo;
– usufruire di un altro pacchetto di qualità inferiore previo rimborso della differenza di prezzo;
– essere rimborsato dell’intera somma già pagata entro 7 giorni lavorativi dal momento del recesso o della cancellazione;
N.B. Non c’è invece alcun diritto al risarcimento del danno provocato dalla cancellazione (es: risarcimento da vacanza rovinata). Se il consumatore è già partito e non riesce a rientrare a causa della cancellazione del volo, l’organizzatore (tour operator o agenzia viaggi) appresta a proprie spese ogni rimedio utile al soccorso del consumatore al fine di consentirgli la prosecuzione del viaggio. Il consumatore non ha invece diritto al risarcimento del danno (es: risarcimento da vacanza rovinata).
Se però il tour operator e/o l’agenzia viaggi non garantiscono i diritti di cui sopra, e il consumatore è per questo motivo costretto a pagare di tasca propria (albergo, pasti, voli, etc.), al rientro in Italia si potrà chiedere un rimborso di quanto speso ed un risarcimento del danno causato dall’inadempimento di obblighi di legge (per l’occasione è bene conservare scontrini e fatture). La richiesta di rimborso e risarcimento va fatta entro 10 giorni dal rientro con raccomandata a/r. PRENOTAZIONI ALBERGHIERE
Non ci sono leggi ma solo regole contrattuali. Per cui è molto probabile che la notte d’albergo disdetta il giorno prima o il giorno stesso si debba pagare; per le eventuali notti successive va visto caso per caso. Nel caso le Compagnie aeree non volessero rispettare la sopra descritta normativa senza darvi il rimborso od una debita assistenza alberghiera, contattateci per un immediato risarcimento.
Avv. Fabio Collavini

Come funziona

icona aereo

1

Presenta la richiesta di rimborso

Occorrono soltanto pochi secondi per completarla! Potrai subito scoprire l‘ammissibilità della richiesta e l‘entità del risarcimento.

Lottiamo per I tuoi Diritti

Il nostro team di esperti verificherà approfonditamente l‘ammissibilità, contattando le compagnie aeree e collaborando con le autorità.

2

3

Ricevi GRATIS il tuo Risarcimento

Dopo aver ricevuto il risarcimento provvederemo a trasferire il denaro. Il nostro servizio è TOTALEMNTE GRATUITO. Nessun pagamento in caso di insuccesso.

Rimborso al 100%

Avrai il 100% del Rimborso. Non tratteniamo nessuna commissione, sarà la compagnia aerea ad evadere il nostro compenso.

icona ok

Perché Sceglierci

Avv Collavini
  • Siamo gli unici professionisti del settore, con esperienza ventennale nell’ambito turistico
  • La rapidità nell’avvio delle pratiche per noi è fondamentale
  • Ti offriamo un’assistenza 24 ore su 24 tempestiva e costante, seguendoti passo dopo passo
  • La trasparenza del nostro lavoro è la caratteristica che più ci contraddistingue


Una squadra di professionisti per offrirti assistenza costante e completamente GRATUITA, Un team di esperti nel settore del turismo con ESPERIENZA VENTENNALE, Sempre operativi per offrirti un servizio qualificato e professionale 24H AL GIORNO, Ti aiutiamo a ottenere la compensazione pecuniaria e il RISARCIMENTO DEL DANNO
100 %
assistenza
gratuita
12.000
casi
in 20 anni
20
anni di tutela
dei passeggeri
99 %
feedback
positivi
24 h
assistenza gratuita
Fai valere i tuoi diritti!
Il servizio è gratis per te, ogni spesa sarà a carico della compagnia aerea.
Il nostro team di avvocati richiederà il rimborso del biglietto e il risarcimento del tuo danno.