Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere un'ottima esperienza sul nostro sito.
Cliccando OK ci confermi che sei d'accordo OK APPROFONDISCI
Scarica ora la nostra App.
Avrai assistenza immediata!

Dopo circa un anno dal dissesto finanziario che ha coinvolto TODOMONDO danneggiando migliaia di turisti, anche l’estate 2010 viene caratterizzata dal fallimento di una società tra le più illustri del settore turistico: “i Viaggi del Ventaglio”. A nulla è valso il tentativo della terna dei liquidatori che aveva ammesso al concordato preventivo la “IVV”, società capogruppo, e “Columbus” .
Eppure per coloro che lavorano nel settore turistico c’è chi dice che si trattava di un disastro annunciato.
L’avvocato Collavini, una delle voci più illustri nel settore turistico, non nasconde che sussistessero, effettivamente, alcune inequivocabili avvisaglie, sintomi indiscutibili di una patologia cronica di tale organizzatore di viaggi, sempre più spesso coinvolto in inadempimenti contrattuali in danno ai turisti ed in un processo di dismissione pressoché totale di tutto il patrimonio immobiliare nel corso dell’ultimo quinquennio (tra le tante “Playa Maroma” in Messico e il “Gran Dominicus” a Santo Domingo, le divisioni “Venta Club” e “Ventaglio Resorts Real Estate” e, infine, la compagnia aerea “Charter Livingston”).
Eppure, continua l’avv. Collavini, le agenzie turistiche ed i siti specializzati continuavano a vendere il prodotto “I Viaggi del Ventaglio” senza alcuno scrupolo.
La dichiarazione di fallimento di tale tour operator, di venerdì 16 luglio u.s. da parte del Tribunale di Milano, ha allarmato migliaia di turisti e piccoli creditori che avevano prenotato un viaggio con l’azienda e si stavano preparando alla partenza.
Seppur l’avv. Collavini non nasconde rilievi di natura penale per coloro che hanno venduto viaggi senza prospettiva di esecuzione, solo il Curatore, spiega tale esperto, potrebbe decidere di far continuare le attività del gruppo salvando in qualche modo le vacanze di alcuni turisti.
La realtà dei fatti è che, spiega l´Avvocato romano, si sta verificando un altro caso “Todomondo”, con centinaia di turisti truffati, vittime di un sistema che non funziona e che non da alcuna assistenza o tutela verso il turista. Inoltre il forte indebitamento, oltre 200 milioni di euro, non permette di prospettare un soluzione ottimistica anche in caso di insinuazione al passivo.
Nonostante si moltiplichino le ipotesi di assistenza da parte delle associazioni di consumatori, la verità, spiega l’avv. Collavini, è che l’unica soluzione per ottenere una forma di rimborso sarà esclusivamente quella di accertare se il Tour Operator lombardo avesse stipulato una assicurazione per la responsabilità civile in favore del terzo diretta al risarcimento dei danni da cancellazione del viaggio (tra l’altro obbligatoria ai sensi dell’art. 99 del Codice del Consumo), o alternativamente, e con non molta speranza, insinuarsi al passivo.
Resta, in ogni casso, la possibilità per alcuni turisti, avendo avvedutamente stipulato una polizza assicurativa individuale, che prevedeva un eventuale risarcimento in caso di annullamento del viaggio, potranno agire nei confronti della società assicurativa e pretendere il rimborso della vacanza andata in fumo.
Altra ipotesi, prosegue, l’Avv. Fabio Collavini, è quella di accertare la “Culpa in eligendo” delle agenzie turistiche, sul presupposto che tali operatori non potevano ignorare lo stato di dissesto di tale Tour operator ed il suo imminente fallimento. Tale strada tuttavia, incontrerà non pochi problemi per i turisti più determinati i quali dovranno provare la responsabilità delle agenzie turistiche, sostenendo i costi di una incerta azione giudiziaria. Bisognerà in ogni caso agire per tempo e diffidare tempestivamente anche tali intermediari di viaggio.
Come detto, le falle del sistema turistico non danno molte speranze per il turista, il quale, in assenza di una azione alternativa altro non potrà che insinuarsi al passivo del fallimento (azione che può essere effettuata anche attraverso l’invio di una raccomandata) o presentare istanza al “Fondo nazionale di garanzia” sempre mediante raccomandata a/r indirizzata alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per lo sviluppo e la competitività del turismo, Ufficio per lo sviluppo del turismo e la gestione degli interventi Servizio IV “Assistenza alla domanda turistica e Vigilanza” Via della Ferratella in Laterano, 51 00184 ROMA. Un esempio della domanda potrà essere scaricata dal sito del governo (www.governo.it).
Spiega, tuttavia, l’Avv. Collavini, che il sistema non funziona e, pertanto, l’incapienza delle casse a tale fondo dedicate non permettono di offrire speranze ne adeguate garanzie di recupero. Per ogni altra informazione contattate liberamente il Sito www.salvaviaggio.com, al fine di valutare anche la possibilità di un’azione diretta al risarcimento del danno per l’impossibilità di fruire del viaggio acquistato. Dott.ssa Arianna Birolo

Come funziona

icona aereo

1

Presenta la richiesta di rimborso

Occorrono soltanto pochi secondi per completarla! Potrai subito scoprire l‘ammissibilità della richiesta e l‘entità del risarcimento.

Lottiamo per I tuoi Diritti

Il nostro team di esperti verificherà approfonditamente l‘ammissibilità, contattando le compagnie aeree e collaborando con le autorità.

2

3

Ricevi GRATIS il tuo Risarcimento

Dopo aver ricevuto il risarcimento provvederemo a trasferire il denaro. Il nostro servizio è TOTALEMNTE GRATUITO. Nessun pagamento in caso di insuccesso.

Rimborso al 100%

Avrai il 100% del Rimborso. Non tratteniamo nessuna commissione, sarà la compagnia aerea ad evadere il nostro compenso.

icona ok

Perché Sceglierci

Avv Collavini
  • Siamo gli unici professionisti del settore, con esperienza ventennale nell’ambito turistico
  • La rapidità nell’avvio delle pratiche per noi è fondamentale
  • Ti offriamo un’assistenza 24 ore su 24 tempestiva e costante, seguendoti passo dopo passo
  • La trasparenza del nostro lavoro è la caratteristica che più ci contraddistingue


Una squadra di professionisti per offrirti assistenza costante e completamente GRATUITA, Un team di esperti nel settore del turismo con ESPERIENZA VENTENNALE, Sempre operativi per offrirti un servizio qualificato e professionale 24H AL GIORNO, Ti aiutiamo a ottenere la compensazione pecuniaria e il RISARCIMENTO DEL DANNO
100 %
assistenza
gratuita
12.000
casi
in 20 anni
20
anni di tutela
dei passeggeri
99 %
feedback
positivi
24 h
assistenza gratuita
Fai valere i tuoi diritti!
Il servizio è gratis per te, ogni spesa sarà a carico della compagnia aerea.
Il nostro team di avvocati richiederà il rimborso del biglietto e il risarcimento del tuo danno.