Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere un'ottima esperienza sul nostro sito.
Cliccando OK ci confermi che sei d'accordo OK APPROFONDISCI
Scarica ora la nostra App.
Avrai assistenza immediata!

Ancora overboking a Roma – Fiumicino.
Avevamo già riportato che con l’arrivo di agosto erano iniziati anche i disagi per i turisti, vittime, in alcuni casi, di una politica commerciale delle compagnie basata sulla vendita eccessiva di biglietti aerei rispetto ai posti effettivamente disponibili. Alitalia dopo gli inadempimenti verificatisi il 2 agosto 2009, oggi ha lasciato a terra decine di passeggeri in partenza da Roma Fiumicino.
A nulla sono valse le lamentele di coloro che, già la scorsa settimana, in partenza per Istanbul, Caracas, Boston e Atene, sono stati costretti ad ore di attesa, a causa dell’eccedenza di prenotazioni rispetto ai posti effettivamente disponibili (overbooking). I casi di overbooking hanno riguardato oltre 10 voli sui 650 giornalieri operati dalla compagnia nei fine settimana, afferma proprio Alitalia. Seppur la compagnia aerea abbia dichiarato di garantire ogni tutela all’utente, non sembra che abbia attivato alcuna azione di rimborso, nè abbia disposto la cartellonistica relativa all’informativa comunitaria a tutela del passeggero. Ed infatti non tutti sanno che “una compagnia aerea che riceva ed accetti prenotazioni per uno stesso volo in quantità superiore all’effettiva capienza dell’aereo impiegato (c.d. overbooking), e si rifiuti pertanto di imbarcare un passeggero in possesso di un regolare biglietto, è tenuta al risarcimento del danno in virtù di un illecito extracontrattuale”. In particolare, quanto occorso presso l’aeroporto di Fiumicino qualificandosi come un tipico caso di “OVERBOOKING” (sovraprenotazione di posti aerei) trova nella normativa di settore una duplice tutela l’una “compensativa” e l’altra “risarcitoria” in favore dell’odierna attrice. Il Regolamento (CE) 261/2004, in vigore in Italia a far data dal 17 febbraio 2005, nell’istituire regole comuni in materia di compensazione pecuniaria e assistenza ai passeggeri, prevede all’art. 4 per i casi di OVERBOOKING del volo, una compensazione già predeterminata e forfettariamente indicata pari ad Euro 600,00.
In particolare il richiamato art. 4 del citato Regolamento comunitario, prevede in caso di NEGATO IMBARCO una compensazione pecuniaria pari a:
a) Euro 250,00, per tutte le tratte aeree inferiori o pari a 1.500 chilometri;
b) Euro 400,00, per tutte le tratte aeree intracomunitarie superiori a 1.500 chilometri e per tutte le altre tratte comprese tra 1.500 e 3.500;
c) Euro 600,00 per le tratte aeree superiori a Km 3.500, che non rientrano nelle lettera a) o b).
Va da se che ALITALIA, in conseguenza del negato imbarco, della mancata informazione, dell’attesa e della riprotezione su di un altro volo, tra l’altro avrebbe dovuto effettuare immediatamente il rimborso di cui alla lettera c) attraverso le modalità prescritte al n. 3 dell’art. 7 del Reg. (CE) 261/04 e cioè Euro 600,00, ” in contanti, mediante trasferimento bancario elettronico o con versamenti o assegni bancari”, in favore dell’odierna attrice. TUTTAVIA NON SEMBRA CHE ALITALIA ABBIA INDENNIZZATO I PROPRI PASSEGGERI. Se sei uno degli sfortunati passeggeri che negli ultimi due anni sono rimasti vittima dell’overbooking, contattaci immediatamente alla e-mail info@salvaviaggio.com e compila il modulo di assistenza corrispondente alla casistica dell’overbooking.
Ti garantiremo un’assistenza gratuita e specializzata per ottenere il giusto risarcimento.
Dott.ssa Arianna Birolo

Come funziona

icona aereo

1

Presenta la richiesta di rimborso

Occorrono soltanto pochi secondi per completarla! Potrai subito scoprire l‘ammissibilità della richiesta e l‘entità del risarcimento.

Lottiamo per I tuoi Diritti

Il nostro team di esperti verificherà approfonditamente l‘ammissibilità, contattando le compagnie aeree e collaborando con le autorità.

2

3

Ricevi GRATIS il tuo Risarcimento

Dopo aver ricevuto il risarcimento provvederemo a trasferire il denaro. Il nostro servizio è TOTALEMNTE GRATUITO. Nessun pagamento in caso di insuccesso.

Rimborso al 100%

Avrai il 100% del Rimborso. Non tratteniamo nessuna commissione, sarà la compagnia aerea ad evadere il nostro compenso.

icona ok

Perché Sceglierci

Avv Collavini
  • Siamo gli unici professionisti del settore, con esperienza ventennale nell’ambito turistico
  • La rapidità nell’avvio delle pratiche per noi è fondamentale
  • Ti offriamo un’assistenza 24 ore su 24 tempestiva e costante, seguendoti passo dopo passo
  • La trasparenza del nostro lavoro è la caratteristica che più ci contraddistingue


Una squadra di professionisti per offrirti assistenza costante e completamente GRATUITA, Un team di esperti nel settore del turismo con ESPERIENZA VENTENNALE, Sempre operativi per offrirti un servizio qualificato e professionale 24H AL GIORNO, Ti aiutiamo a ottenere la compensazione pecuniaria e il RISARCIMENTO DEL DANNO
100 %
assistenza
gratuita
12.000
casi
in 20 anni
20
anni di tutela
dei passeggeri
99 %
feedback
positivi
24 h
assistenza gratuita
Fai valere i tuoi diritti!
Il servizio è gratis per te, ogni spesa sarà a carico della compagnia aerea.
Il nostro team di avvocati richiederà il rimborso del biglietto e il risarcimento del tuo danno.